The British Institute of Rome

Specialità della cucina british, pronti a partire?

Specialità della cucina british, pronti a partire?

Molti italiani che decidono di trasferirsi nel Regno Unito per un po’ di tempo, che sia per vacanza, per studio o lavoro, si preoccupano solo di una cosa: il cibo.

Questo articolo nasce quindi proprio per rassicurare tutte le “buone forchette italiane” che si accingono ad intraprendere un viaggio sul suolo inglese e ignorano specialità della British Cuisine assolutamente da provare! La gastronomia inglese vanta infatti una ricca varietà di piatti tradizionali che vanno ben oltre il gettonato fish and chips o la classica full English breakfast…

Certamente, uno dei capisaldi della cucina inglese è il Sunday roast (arrosto della domenica), si tratta di un piatto a base di carne (vitello, pollo, agnello o maiale) e patate arrosto accompagnate da verdure e dalla salsa (gravy). A seconda delle regioni, assume nomi diversi (Sunday dinner, Sunday lunch, Sunday Tea, roast dinner, Sunday joint), ma la sostanza non cambia.

Uno dei piatti preferiti dai britannici è una ricetta molto semplice: la jacket potato (o baked potato). Si cuoce al forno una grande patata, la si divide a metà e si farcisce a seconda del gusto (tonno e maionese, formaggio e fagioli, formaggio e insalata di cavolo). In genere si serve accompagnata da burro o altre salse.

Le patate vengono usate anche in un’altra pietanza molto amata dagli inglesi: bangers and mash (salsicce e purè di patate). Le bangers o sausages sono delle salsicce tipiche inglesi condite con erbe aromatiche e pepe, servite con purè di patate e a volte accompagnate con una salsa di cipolle o piselli.

Se invece avete una passione per il formaggio Cheddar e i pasti semplici, assolutamente da provare è il Ploughman’s Lunch (pranzo dell’aratore). È un piatto freddo a base di formaggio cheddar accompagnato da pane, burro, cipolla e salsa relish (un condimento i cui ingredienti principali sono frutta e verdura in salamoia finemente tritate). Ne esistono diverse varianti a seconda delle regioni e come il nome suggerisce è consumato per pranzo e affonda le sue radici nella storia più remota.

Famoso è poi il Cornish Pasty, un tipico pasticcio originario della Cornovaglia. Si distingue per la sua tradizionale forma a mezza luna e il bordo leggermente piegato e può essere farcito con carne bovina, ortaggi e condimenti.

Tra le altre torte da citare sono sicuramente la Shepherd’s Pie e la Cottage Pie, simili al gateau di patate e ripiene di carne: agnello o montone per la shepherd’s e bovino per la cottage.

Un’altra specialità regionale è il Lancashire Hotpot del Lancashire nel nord ovest dell’Inghilterra. Si tratta di agnello o montone con cipolle, ricoperto con patate sottili cotto in una grossa pentola a fuoco lento. Tra le altre specialità, da provare assolutamente il Toad-in-the-Hole (o sausage toad), un piatto a base di salsicce immerse in una pastella ottenuta con uova, farina, latte o acqua chiamata Yorkshire Pudding, perché originaria dello Yorkshire, e salsa di cipolle.

Italiani, se non vi siete ancora rassicurati, aspettate di scoprire cosa offrono per dessert gli inglesi!

Tutti i contenuti di questo sito sono proprietà di The British Institute of Rome © 2019. Sito web by dm3.it