The British Institute of Rome

Programma un viaggio a Llanfairpwllgwyngyllgogerychwyrndrobwllllantysiliogogogoch!

Programma un viaggio a Llanfairpwllgwyngyllgogerychwyrndrobwllllantysiliogogogoch!

Hai in mente di fare un viaggio nel Regno Unito e non sai dove andare? Perché non visitare
Llanfairpwllgwyngyllgogerychwyrndrobwllllantysiliogogogoch? Ebbene sì, sembrerebbe uno scherzo ma esiste davvero!

Si tratta di un piccolo comune del Regno Unito situato all’estremità nord-occidentale del Galles, nella contea di Anglesey, ormai diventato una vera e propria attrazione turistica per via del suo nome.

Il nome della cittadina è infatti composto da ben 58 lettere e tradotto significa “Chiesa di Santa Maria nella valletta del nocciolo bianco, vicino alle rapide e alla chiesa di San Tysilio nei pressi della caverna rossa” e fu ideato da un ciabattino di nome Menai Bridge.

Per praticità i madrelingua gallesi abbreviano il nome in Llanfair PG o Llanfairpwll per distinguerlo dalle altre località gallesi di nome Llanfair, ma sul cartello della stazione ferroviaria del paese il nome è riportato per intero e comprende anche una didascalia che ne suggerisce la corretta pronuncia. Come è chiaro che sia, molte persone si fermano appositamente alla stazione ferroviaria solo per farsi scattare una foto a fianco dello spropositato cartello.

Originariamente, la città era conosciuta come Llanfair Pwllgwyngyll e solo nel 1860 il consiglio cittadino optò per la sostituzione del nome specificatamente per avere il “nome più lungo di una stazione ferroviaria in Gran Bretagna” e incoraggiare l’uso dei treni da parte delle persone.

Il toponimo è difficile da pronunciare ma sul sito web del comune è possibile conoscerne la corretta pronuncia e altri dati e curiosità sulla cittadina. Si scopre ad esempio che lo stesso sito web ha un primato di lunghezza di dominio con ben 70 caratteri (63 caratteri più .org.uk), o che il nome viene citato anche in Topolino (Zio Paperone e la mucca campione , 1970) e in Dylan Dog (La Profezia).

Tutti i contenuti di questo sito sono proprietà di The British Institute of Rome © 2019. Sito web by dm3.it