The British Institute of Rome

Le 10 leggi più curiose d’Inghilterra

Le 10 leggi più curiose d’Inghilterra

L’Inghilterra è un paese molto legato alla sua storia e alle sue antiche tradizioni. Trattandosi, poi, di una nazione che può vantare un nutritissimo bagaglio culturale a cui è legata in maniera quasi ossessiva, è fisiologico che siano rimaste in auge alcune leggi del passato che, nel 2018, possono apparire quantomeno curiose.

Si tratta, tuttavia, di un aspetto che non è riscontrabile solamente in Inghilterra: molte nazioni, infatti, contemplano nella propria legislazione delle leggi particolari e ormai in disuso. Tuttavia, la popolazione britannica è sempre riuscita a distinguersi dalle altre ed è meritevole di ricevere un approfondimento per la bizzarria e l’originalità connesse ad alcune leggi che sono state emanate nel corso del tempo.

Buona parte di queste leggi sono state promulgate per far fronte ad importanti problematiche del passato che richiedevano un intervento rapido, come ad esempio la prevenzione della peste. Tenendo conto della singolarità di alcune norme, andiamo ad elencare le 10 leggi più curiose d’Inghilterra che potranno scatenare le vostre reazioni più particolari, a partire da una risata fino allo spavento.

Alcune delle leggi che troverete all’interno della lista sono state promulgate, altre sono il frutto della decodificazione che la popolazione inglese ha fatto a partire da leggi ambigue e poco dettagliate.

La lista delle 10 leggi più curiose d’Inghilterra

  1. Il divieto di indossare armature: una legge del 1300 mai abrogata, vieta di indossare armature quando si accede al Palazzo di Westminster, l’edificio di Londra in cui hanno sede le due camere del Parlamento del Regno Unito.
  2. Salmon Act: sulla scorta del Salmon Act (o legge del salmone) del 1986 e’ illegale possedere o trafficare salmone in circostanze sospette. La legislazione inglese annovera, inoltre, alcuni decreti contro la detenzione illegale e il commercio del salmone.
  3. La legge della testa della balena: qualora venisse avvistata una balena morta sulla coste della Gran Bretagna, la testa diventerebbe automaticamente di proprietà del Re, viceversa la coda verrebbe consegnata alla Regina.
  4. La Legge sulle donne incinte: in Inghilterra è concesso, a qualsiasi donna incinta, alleviare i propri dolori andando di corpo ovunque e in qualsiasi situazione.
  5. Legge sul divieto di ubriacarsi nei locali: dalla metà del 1800, in Inghilterra è proibito ubriacarsi all’interno dei locali con licenza: bar e pub. Questa legge, pur essendo ancora in vigore, non viene più comunemente applicata. In caso contrario, considerando quanto gli inglesi apprezzino le bevande alcoliche, le prigioni non riuscirebbero a contenere tutti gli imputati.
  6. Divieto di consumo di Mince Pies: Nel 1600 venne approvata una legge che aboliva il consumo di Mince Pies (dolci tipici natalizi di origine inglese) il giorno di Natale. In base alla legislazione inglese vigente, ancora oggi è vietato.
  7. Legge sul consumo di cioccolato: una legge del 1800 ha sancito il divieto per le donne di consumare cioccolato sui mezzi di trasporto pubblici.
  8. Morire in Parlamento: morire all’interno del Palazzo di Westminster è considerato un reato. Essendo un palazzo reale, qualunque defunto avrebbe diritto ad un funerale di stato, un rito molto oneroso.
  9. Divieto di trasporto dei giochi in luogo pubblico: sulla base del Metropolitan Police Act del 1839, sussiste il divieto di portare con se sul marciapiedi aquilinoni o altri giochi che potrebbero recare fastidio agli altri passanti.
  10. Legge sui francobolli: mettere un francobollo raffigurante un monarca britannico a testa in giù è considerato atto di alto tradimento.

 

Ci auguriamo che l’articolo sia stato di vostro gradimento e che abbia soddisfatto la vostra curiosità sull’argomento!

 

 

 

 

Tutti i contenuti di questo sito sono proprietà di The British Institute of Rome © 2019. Sito web by dm3.it