The British Institute of Rome

Esami e Certificazioni Cambridge: guida alla scelta

Esami e Certificazioni Cambridge: guida alla scelta

Conseguire una certificazione in lingua inglese è ormai un must per tutti coloro che intendano intraprendere un percorso accademico e professionale brillante. Infatti, superare un esame Cambridge significa ottenere un titolo valido a livello internazionale che attesti il grado di conoscenza della lingua inglese, fornito da una delle Università più importanti del mondo.

Uno degli elementi più importanti che caratterizzano le certificazioni Cambridge concerne il fatto che questi non hanno scadenza, pertanto  chi ottiene l’attestato non è tenuto a sostenere ulteriori esami per confermare il livello già ottenuto in precedenza (a meno che non sia interessato a migliorarlo).

I livelli degli Esami Cambridge

I livelli delle certificazioni di inglese promosse dalla University of Cambridge sono articolati in:

  • A2 – Certificazione KET (il livello più basso): rivolto a chi possiede una conoscenza elementare della lingua inglese. Durante la sessione di esame sarà valutata la capacità dello studente di esprimersi con un livello grammaticale e lessicale basilare.
  • B1 – Certificazione PET: si tratta di un livello intermedio destinato a chi può vantare una solida conoscenza della grammatica ed è in grado di formulare delle frasi relative a situazioni della vita di tutti i giorni o ai propri interessi.
  • B2 – Certificazione FCE (First): è il livello “upper-intermediate”. Chi ottiene questo attestato sa esprimersi in maniera fluente in situazioni quotidiane legate al mondo del lavoro e alla sfera accademica.
  • C1 – Certificazione CAE (Advanced): molte aziende, soprattutto multinazionali o realtà che si trovano fuori dal territorio italiano, richiedono questa certificazione nella fase di selezione di nuove risorse. Al candidato viene richiesta una conoscenza profonda della lingua che gli consente di esprimersi con fluidità in merito a qualsiasi argomento proposto.
  • C2 – Certificazione CPE (Proficiency, il livello più elevato): chi persegue questo attestato ha un grado di conoscenza assimilabile a quello di un madrelingua inglese. Al candidato sarà richiesto di formulare proposizioni adottando un vocabolario esteso e specifico.

Le caratteristiche degli esami Cambridge

Ognuno degli esami Cambridge annovera delle prove peculiari che lo contraddistinguono, all’interno di  quattro differenti moduli:

  1. Speaking: in questa fase è prevista un’interview durante la quale un esaminatore chiederà a una coppia di studenti di pronunciarsi riguardo situazioni o topics ben precisi.
  2. Reading/Use of English: al candidato viene sottoposto un testo al termine del quale troverà degli esercizi da svolgere (domande a scelta multipli o esercizi di completamento).
  3. Writing: ogni studente dovrà redigere due testi che differiranno in base al livello di esame scelto ex ante.
  4. Listening: dopo aver ascoltato dei contenuti audio, il candidato dovrà completare il testo d’esame inserendo le parole mancanti o rispondendo a domande multiple choice.

Esami Cambridge a Roma

Vuoi sostenere un esame Cambridge a Roma e non sai a quale scuola di Inglese affidarti? Noi del British Institute of Rome, oltre ad offrirti l’opportunità di orientarti verso  l’esame più consono al tuo grado di conoscenza della lingua, ti offriamo  il percorso di preparazione  più efficace per conseguire il miglior risultato possibile. Scopri di più all’interno della nostra sezione dedicata ai corsi di inglese!

Tutti i contenuti di questo sito sono proprietà di The British Institute of Rome © 2019. Sito web by dm3.it