The British Institute of Rome

Come si festeggia il carnevale in Inghilterra?

Come si festeggia il carnevale in Inghilterra?

In diverse parti del mondo tra l’inizio di gennaio e la fine del mese di marzo si festeggiano numerosi carnevali che differiscono l’un l’altro in base alla cultura e alle tradizioni locali. Esistono, poi, dei Paesi in cui il carnevale non viene celebrato o, se questo avviene, si svolge in periodi differenti e in modalità assolutamente dissimili da quelle a noi care. L’Inghilterra rientra in quest’ultimo caso.

Quando un cittadino italiano immagina la festività di Carnevale, fa riferimento ad una grande festa in maschera molto cara soprattutto ai bambini,che ha luogo tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo. In realtà, in altri luoghi del mondo il Carnevale viene interpretato in maniera totalmente diversa. In questo articolo ci occuperemo di affrontare il modello inglese che è molto lontano da quello nostrano.

Il carnevale inglese

Il carnevale inglese viene celebrato in due giorni consecutivi (l’ultimo lunedì di agosto e il giorno precedente) e si tiene nella zona di Notting Hill (Londra). I protagonisti di questo evento sono persone in maschera, danzatori, giocolieri e musicisti che ballano e si divertono lungo le strade del quartiere.

Il primo ricordo del carnevale londinese è legato all’anno 1965, allorché un gruppo di migranti provenienti dai Caraibi iniziarono ad organizzare questi due giorni di eventi. Tale festività ha catalizzato le attenzioni di tantissime persone tanto da rendere il carnevale inglese un appuntamento fisso che richiama, ogni anno, milioni di persone da ogni parte del pianeta. Nessun’altra città inglese celebra questa festività, salvo alcune zone dove si svolge la corsa delle frittelle in occasione del martedì grasso (“pancake Tuesday”). Questo gioco prevede che i partecipanti corrano facendo saltare il pancake all’interno di una pentola con l’obiettivo di non farlo cadere. Chi non riesce in questo intento viene eliminato.

Oggi il carnevale inglese registra circa 1 milione di partecipanti ogni anno e rappresenta la più importante attrazione della zona di Notting Hill. Il divertimento è assicurato e il suggerimento che diamo a chiunque fosse interessato a parteciparvi è quello di viverlo da assoluti protagonisti e non da spettatori.

L’importante, infatti, è vivere questo magnifico carnevale mascherati e con tanta voglia di ballare grazie all’alternanza continua di numerose varietà di musica e ritmo: a partire dalla musica Reggae per arrivare fino alla Samba. Oltre a dei punti statici in cui viene trasmessa la musica esistono degli affascinanti carri allegorici che si muovono lungo le strade del quartiere e offrono l’opportunità a chi fosse interessato di salirci sopra e divertirsi a ritmo di musica.

Ci auguriamo che questa news abbia esaurito tutta la tua curiosità sull’argomento. Ti invitiamo a seguire tutte le nostre news e ti auguriamo una Buona Lettura!

Tutti i contenuti di questo sito sono proprietà di The British Institute of Rome © 2019. Sito web by dm3.it