The British Institute of Rome

Le 5 feste più bizzarre celebrate in Inghilterra

Le 5 feste più bizzarre celebrate in Inghilterra

L’Inghilterra è un luogo ricco di tradizioni e di usanze, alcune più insolite ed altre più comuni ma che fanno tutte parte della cultura locale. Il popolo anglosassone in molti anni di storia ha collezionato feste ed eventi di ogni genere e che non tutti conoscono.

Vediamo insieme quali sono le 5 feste più bizzarre che vengono celebrate in Inghilterra   

1. La Cheeserolling, il Festival del Formaggio di Cooper Hill

La Cheeserolling è una competizione sportiva, che si svolge a Glouchester, dove i partecipanti non dovranno solo correre, ma dovranno inseguire una forma di formaggio che rotola lungo un pendio a 100 chilometri orari.

Le origini di questo particolare gioco, sembrano derivare da antiche tradizioni del Galles, anche se in realtà altre fonti rivelano che questa competizione veniva già praticata dai Romani molto tempo prima.

E’ tradizione che i partecipanti a questa gara siano nati o residenti nel villaggio locale di Brockworth, ma oramai il richiamo dello stravagante gioco ha attirato persone provenienti da tutto il mondo che vogliono prendere parte alla gara.

Per il vincitore, niente coppa, ma il tanto desiderato formaggio di Glouchester preparato proprio per l’occasione e come da tradizione.

2. La Maypole Dance

La Maypole Dance è’ una forma di danza popolare, nata nell’Europa Occidentale.

Consiste in un ballo folkloristico dove i ballerini danzano attorno ad un palo, rappresentante l’albero di maggio, che viene eretto come simbolo di prosperità e di benessere.

Nella danza tradizionale le donne devono danzare verso una direzione e gli uomini nel senso opposto senza sbagliarsi.

Prima delle danze si elegge la May Queen: una ragazza vestita di bianco che disperde i petali di fiori alla folla e solo successivamente si può cominciare la danza.

Durante l’epoca di Enrico VIII la danza Maypole univa sia la nobiltà che il popolo: era un’occasione per dimenticare le differenze di classe e festeggiare tutti insieme.

3. Il Pancake Flipping, la Corsa dei Pancake

In Inghilterra la corsa dei Pancake è un’usanza che viene celebrata durante i festeggiamenti del Carnevale. Questo evento si svolge il giorno di martedì grasso.

I partecipanti, spesso mascherati, devono percorrere un breve tratto tenendo in mano una padella con un pancake. La difficoltà è nel far saltare il pancake dall’inizio della corsa fino alla fine del traguardo senza farlo cadere.

Questa festa è nata da una leggenda di 500 anni fa, dove si narra che una signora mentre stava preparando i consueti pancake, sentì le campane della chiesa e per affrettarsi portò con sé le frittelle fino alla chiesa facendole saltare in padella in modo da non bruciarli.

Questa bizzarra tradizione è stata tramandata nel tempo ed ancora oggi fa divertire tutta la popolazione della Gran Bretagna.

4. Pearly Kings and Queens

I Pearly Kings and Queens sono un’organizzazione fondata da un orfano, Henry Croft, nel 1875.

Henry, nato nel 1862, aveva vissuto i primi anni della sua vita al Victoria Workhouse e all’età di 13 anni abbandonò l’orfanotrofio per lavorare come spazzino. L’orfano ispirandosi ai Costermonger,dei venditori ambulanti di strada che si aiutavano tra loro per sopravvivere, decise di iniziare a svolgere delle attività che potevano fare del bene per la comunità.

Per poter ricavare i fondi necessari per aiutare la comunità, Henry, decise di iniziare a raccogliere quanti più bottoni di perle possibile. Alla fine, grazie a tutti i bottoni raccolti, cucì un abito interamente ricoperto da madreperla.

Grazie all’aiuto dei Costermongers, Henry, creò una vera e propria famiglia di solidarietà, riuscendo a prendendosi cura di tante persone ed in particolare degli orfani.

Ancora oggi il 3 giugno gli Inglesi indossano abiti decorati con bottoni di madreperla per ricordare l’orfano di Workhouse.

5. Lo Straw Bear Day, il Giorno dell’Orso di Paglia

Lo “Straw Bear Day”, è la festa che celebra l’inizio dell’anno agricolo in Gran Bretagna.

Ogni anno gli inglesi preparano un costume da far indossare a un fortunato eletto che dovrà a bussare di casa in casa a eseguire la danza dell’orso per sperare nel buon raccolto, ricevendo in cambio di cibo birra o nei casi migliori il denaro.

Questa tradizione, che tutt’oggi viene celebrata dagli inglesi, ha origini molto antiche e una storia curiosa.

La festa si svolge nella città di Cambridgeshire e nel corso del tempo si è arricchita di numerosi eventi, durante i quali si tiene una sfilata con:

  • musicisti
  • danzatori
  • contadini

Alla fine del festival avviene il “Bear Burning”: l’orso di paglia viene bruciato e il suo costume verrà in seguito ricucito con la paglia del raccolto del nuovo anno.

Se vuoi immergerti nella cultura inglese e migliorare le tue competenze linguistiche, affidati all’esperienza e alla professionalità del British Institute of Rome.

Richiedi subito maggiori informazioni!

Tutti i contenuti di questo sito sono proprietà di The British Institute of Rome © 2019. Sito web by dm3.it